• Trovati 8 titoli ordinati per 
  • Switch Thumb
  1. FIGURE DELLA LEGGEREZZA. ANORESSIA. BULIMIA. PSICANALISI

    di RIPA DI MEANA GABRIELLA Pubblicato da ASTROLABIO UBALDINI Data Pubblicazione 1-1996 € 17,56

    Verifica disponibilità
  2. MODERNITA' DELL'INCONSCIO. PESO DEL CORPO ANALISI DELL'ANIMA

    di RIPA DI MEANA GABRIELLA Pubblicato da ASTROLABIO UBALDINI Data Pubblicazione 6-2001 € 18,59

    Verifica disponibilità
  3. MORALE DELL'ALTRO. SCRITTI SULL'INCONSCIO DAL «DECALOGO» DI KIESLOWSKI (LA)

    di RIPA DI MEANA GABRIELLA Pubblicato da LIBERAL LIBRI Data Pubblicazione 1-1998 € 12,91

    Verifica disponibilità
  4. ALTRO ASCOLTO. TEMPI DI VIRUS (UN)

    di RIPA DI MEANA GABRIELLA Pubblicato da ASTROLABIO UBALDINI Data Pubblicazione 4-2022 € 18,00

    Una meditazione profonda sull'inaspettato e drammatico 'sintomo' che ha colpito l'intera società umana a partire dal marzo 2020: il coronavirus. Se il sintomo rappresenta in analisi la porta di accesso all'unicità del singolo individuo, un involucro da cui "stanare la particolarità del soggetto", estremamente illuminante diventa guardare al virus come al sintomo di tutta un'epoca. Ci si accorgerà allora forse che da tempo, da prima dell'esordio di questo virus, viviamo ciecamente e inconsapevolmente in una civiltà ammalata senza sapere di esserlo, in cui il soggetto non ascolta se stesso né tantomeno il prossimo, in cui la parola gira a vuoto e la sofferenza è ignorata se non addirittura censurata. Riconoscere il virus come sintomo di una malattia può allora diventare l'occasione preziosa per intraprendere una via di cura esistenziale, che solleciti la ricerca di senso e di valore nella vita del soggetto che soffre, dove il contatto con le oscurità e con le dissonanze può essere il viatico necessario per tollerare la disarmonia e il mistero intrinseco allo stare al mondo e nel mondo. Dopotutto ciascuno di noi, anche in tempi così massificati e standardizzati, può provare a essere la persona unica e composita che è: ma solo a patto di restare in una relazione vitale con il mistero di sé e dell'Altro. Si ritroverà dunque in queste pagine la proposta di risvegliare un ascolto, rivolto all'intima interiorità di ogni individuo e alla società nel suo insieme, intesa non come soggetto univoco, ma come insieme plurimo, vitale e controverso di tensioni morali, nonché di ombre provenienti dall'inconscio collettivo e da quello individuale.

    Verifica disponibilità
  5. SOGNO E L'ERRORE (IL)

    di RIPA DI MEANA GABRIELLA Pubblicato da ASTROLABIO UBALDINI Data Pubblicazione 11-2008 € 18,00

    ISBN: 9788834015452 - Dove vanno a finire i nostri sogni, le nostre amnesie, i nostri errori? Vengono minimizzati dalle urgenze tecniche dell'attualità, dal tempo concreto e pressante della produttività. Sono ammessi solo in quanto fenomeni involontari che per lo più disturbano e complicano, con la loro irragionevolezza, la vita corrente. Invece, proprio in quella logica che non pare una logica, in quell'invenzione di segni che ci spiazza ogni volta, in quegli enigmi che ci disorientano, si rivelano e si applicano le leggi generali dell'inconscio. Un atto mancato, un sogno, un errore sono occasioni eversive di conoscenza che il soggetto non dovrebbe dissipare. Così l'analisi può mostrare al soggetto come il contatto con sé sia fondamentalmente un incontro con altro e con l'altro da sé. Riconoscere tutto questo, restituendo all'anima di ciascuno l'universo dell'enigma, sembra all'autrice un passaggio etico irrinunciabile per vivere e reagire al particolare disagio nella nostra civiltà.

    Verifica disponibilità
  6. FRAMMENTI PER UNA TEORIA DELL'INCONSCIO

    di RIPA DI MEANA GABRIELLA Pubblicato da BIBLINK Data Pubblicazione 1-2006 € 20,00

    Verifica disponibilità
  7. FOLLEAR

    di RIPA DI MEANA GABRIELLA Pubblicato da BULZONI Data Pubblicazione 6-2009 € 10,00

    Verifica disponibilità
  8. ONORE AL SINTOMO

    di RIPA DI MEANA GABRIELLA Pubblicato da ASTROLABIO UBALDINI Data Pubblicazione 11-2015 € 15,00

    La parola 'sintomo' è prima di tutto figlia del linguaggio medico. Per la medicina si tratta di un fenomeno elementare con cui si manifesta uno stato di malattia. Il sintomo è un indice. Indice di una latenza patologica, di un'irregolarità del funzionamento ideale di un organismo. Ecco perché d'abitudine è vissuto soltanto come l'effetto di una condizione incoerente e viziata da eliminare. Ma il sintomo non coincide semplicemente con il fenomeno fisico in sé, quanto piuttosto con la relazione tra questo fenomeno e l'esistenza negata di un altro sentire e di un altro dire. Perciò il concetto di sintomo implica quello di legame: il legame tra una superficie e la sua profondità, tra la solitudine di un io e la presenza di un altro. Il sintomo merita dunque che gli si renda l'omaggio dovuto. Provare a rendere onore al sintomo nulla ha a che vedere con una sua esaltazione. Nessuna idealizzazione, però anche nessun biasimo. Nessuna riluttanza, né corsa ai farmaci, allo psicoadattamento, alla condanna sociale, alla paura. Questo libro individua nel tempo in cui viviamo il lavorìo incessante di un'ossessione ipocondriaca, medicale e pragmatica per lo più insofferente a quanto non rientra nei calcoli e, inatteso, sorprende. Allora propone a ciascuno di ricordare come, proprio grazie a quello scomodo sconosciuto che è il sintomo, l'essere umano possa ritrovare la sua complessità di creatura divisa destinata come tale a un'alterità senza repliche.

    Verifica disponibilità