• Trovati 11 titoli ordinati per 
  • Switch Thumb
  1. RAPPRESENTANZA

    di DONATIVI VINCENZO Pubblicato da ZANICHELLI Data Pubblicazione 10-2021 € 83,00

    Il volume è dedicato all'esame della disciplina della rappresentanza commerciale e, dunque, di quegli ausiliari dell'imprenditore commerciale (institori, procuratori e commessi) che risultano investiti di un potere di rappresentanza stabile e generale nel contesto dell'attività d'impresa. Una disciplina dalla portata pratica dirompente, giacché è attraverso questi ausiliari che si instaurano e si svolgono i rapporti tra impresa e terzi, tanto a monte quanto a valle del processo produttivo. Oltre a un commento puntuale della disciplina, accompagnato da un esame completo della giurisprudenza rilevante e dei problemi sollevati dalla prassi, ampio spazio è dedicato alla ricostruzione delle nozioni: quella dell'institore, e in particolare dell'institore preposto a un ramo particolare dell'impresa, dove i confini con alcune figure di procuratori addetti a funzioni centrali e di vertice appaiono talora sbiaditi, soprattutto allorquando il sistema organizzativo aziendale si dipani in una matrice complessa di divisioni e funzioni, con competenze e specializzazioni distribuite per aree geografiche e/o per tipologia di prodotto o di mercato; e quella dei procuratori e dei commessi, dove del pari tutt'altro che nitida può risultare la linea di rispettiva demarcazione, soprattutto in presenza di punti vendita di grandi dimensioni e con distribuzione delle mansioni articolata anche su base gerarchica. L'analisi è svolta attingendo ampiamente alle elaborazioni della letteratura in materia di organizzazione aziendale e le soluzioni cui si perviene, per numerosi aspetti originali, sono affiancate da una puntuale declinazione degli indici, non solo concettuali ma anche pratici, attraverso i quali poter discernere, nei casi dubbi e di frontiera, quando ci si trovi dinanzi all'una piuttosto che all'altra fattispecie.

    Verifica disponibilità
  2. IMPRESA E GRUPPO NELLA LEGGE ANTITRUST

    di DONATIVI VINCENZO Pubblicato da GIUFFRE' Data Pubblicazione 4-1996 € 23,24

    Verifica disponibilità
  3. POTERI DI CONTROLLO DELL'UFFICIO DEL REGISTRO DELLE IMPRESE (I)

    di DONATIVI VINCENZO Pubblicato da EDIZIONI SCIENTIFICHE ITA Data Pubblicazione 3-1999 € 15,49

    Verifica disponibilità
  4. NOMINA PUBBLICA ALLE CARICHE SOCIALI NELLE SOCIETA' PER AZIONI (LA)

    di DONATIVI VINCENZO Pubblicato da GIAPPICHELLI Data Pubblicazione 6-2010 € 55,00

    Le norme del codice civile in materia di nomina pubblica diretta alle cariche sociali di società per azioni hanno recentemente subito un incisivo e ripetuto rimaneggiamento. Le significative innovazioni che ne sono derivate, sia in termini di fattispecie che di disciplina, sono pertanto analizzate nel primo capitolo dell'opera. A partire dal secondo capitolo viene quindi affrontato il tema della natura giuridica degli atti di nomina (e di revoca) pubblica "diretta"; e viene analizzata la complessa relazione triangolare che si instaura tra ente pubblico titolare del potere di nomina, componenti degli organi sociali cui il potere in questione è riferito e società il cui statuto reca la clausola attributiva del potere medesimo. Detti temi vengono affrontati attraverso un'indagine sistematica della posizione giuridica su cui si fonda lo speciale potere dell'ente pubblico e, conseguentemente, la ricostruzione della natura giuridica degli stessi atti di nomina pubblica diretta, nonché attraverso la ricognizione e la proposta di soluzione delle numerose questioni che si pongono nelle fasi di costituzione e di estinzione del rapporto tra la società e l'ente pubblico titolare degli speciali poteri e di quelle concernenti la posizione giuridica complessiva dei soggetti di nomina diretta nei rapporti con l'ente pubblico e con la società.

    Verifica disponibilità
  5. ARBITRATO SOCIETARIO. PRESUPPOSTI DI COMPROMETTIBILITA' (L')

    di DONATIVI VINCENZO Pubblicato da GIAPPICHELLI Data Pubblicazione 12-2015 € 27,00

    Scopo del lavoro è quello di elaborare un'ipotesi di lettura della nozione di "diritti disponibili relativi al rapporto sociale", su cui fa perno l'art. 34, d.lgs. n. 5/2003 per stabilire l'area di compromettibilità delle controversie societarie, che trovi piena giustificazione nel peculiare contesto sistematico in cui è calata e in cui è destinata a trovare applicazione e riceva suffragio ulteriore dalla sua stessa capacità di contribuire, sul piano applicativo, alla realizzazione degli obiettivi di politica legislativa e dei risultati in termini di efficienza di sistema che reclamano un'espansione dell'arbitrato societario.

    Verifica disponibilità
  6. SOCIETA' E PARTECIPAZIONE PUBBLICA. RACCOLTA SISTEMATICA DELLA DISCIPLINA, COMME

    di DONATIVI VINCENZO Pubblicato da IPSOA Data Pubblicazione 11-2016 € 100,00

    Aggiornata al D.lgs. 19 agosto 2016, n. 175 "Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica".

    Verifica disponibilità
  7. CONCORDATO PREVENTIVO E REGISTRO DELLE IMPRESE

    di DONATIVI VINCENZO Pubblicato da GIUFFRE' Data Pubblicazione 2-2018 € 13,00

    Verifica disponibilità
  8. GOLDEN POWERS. PROFILI DI DIRITTO SOCIETARIO

    di DONATIVI VINCENZO Pubblicato da GIAPPICHELLI Data Pubblicazione 11-2019 € 32,00

    Il volume è dedicato all'approfondimento dei risvolti societari della disciplina sui c.d. "golden powers", ovverosia i poteri speciali che il Governo può esercitare per porre il veto o per imporre condizioni a fronte di determinate deliberazioni o operazioni o di acquisti di partecipazioni o di assets rilevanti per la tutela della difesa o della sicurezza nazionale o in settori strategici per gli interessi nazionali. Il tema è in continua evoluzione ed è sempre più alla ribalta del dibattito anche politico, in ragione della intensificazione di investimenti esteri diretti (soprattutto, ma non solo, da parte di "fondi sovrani") che postulano una articolata valutazione dell'impatto sugli interessi strategici nazionali. La crescente attenzione dedicata al tema dei poteri speciali è testimoniata, tra l'altro, dal fatto che nel solo 2019 sono stati predisposti ben tre decreti legge, di cui uno convertito in legge (un altro non convertito e il terzo ancora in fase di conversione quando il presente lavoro era già in bozze), con lo scopo di rafforzare i poteri speciali e di perfezionare la disciplina in argomento. Sul piano dell'esercizio in concreto dei poteri, poi, è sufficiente rammentare l'enfasi che è stata attribuita, agli interventi (attuati o anche solo ventilati) del Governo relativamente ad operazioni, contratti e acquisizioni nel campo dei servizi di comunicazione elettronica a banda larga basati sulla tecnologia 5G e alle prospettate possibili acquisizioni del controllo di gestori di mercati finanziari regolamentati, con i connessi rischi sul piano della sicurezza delle "infrastrutture finanziarie".

    Verifica disponibilità
  9. CASSA DEPOSITI E PRESTITI. PROFILI GIURIDICI. I RAPPORTI CON IL MEF. LE PROTEIFO

    di DONATIVI VINCENZO; MALTONI ANDREA Pubblicato da GIAPPICHELLI Data Pubblicazione 1-2022 € 40,00

    Diversi studi hanno approfondito l'origine e l'evoluzione storica di Cassa Depositi e Prestiti sin dalla sua costituzione e fino alla più recente trasformazione in società per azioni. Pochi sono stati quelli che ne hanno, invece, indagato i profili giuridici. L'assegnazione a Cassa Depositi e Prestiti di una pluralità di compiti prima sconosciuti, è andata di pari passo con l'intestazione allo Stato di funzioni, quali il finanziamento alle imprese, l'acquisto di partecipazioni in società, la prestazione di garanzie a favore delle imprese, la protezione delle imprese nazionali da investimenti esteri "predatori" in settori strategici e, per effetto della emergenza sanitaria, il salvataggio di imprese prossime alla crisi. La convivenza tra pubblico e privato all'interno di un ente societario tanto complesso ha determinato la necessità di attuare accorgimenti sul piano della governance societaria e di rendere compatibili differenti regimi, tenuto conto che la disciplina singolare ha attribuito al socio pubblico un potere di indirizzo, nonché ha sottoposto CDP al controllo dell'apposita Commissione parlamentare di vigilanza, della Corte dei conti e della Banca d'Italia. Ciò rende arduo ogni tentativo qualificatorio. Senza contare la (ulteriore) complicazione dovuta all'assunzione della posizione di holding e, all'indomani della crisi pandemica (e per fronteggiare le conseguenze economiche della stessa), di quella di soggetto gestore degli interventi del c.d. Patrimonio Rilancio. Insomma, Cassa Depositi e Prestiti è divenuta una società proteiforme, la cui fisionomia appare sempre mutevole, essendo sottoposta ad un continuo rimodellamento.

    Verifica disponibilità