• Trovati 1694 titoli ordinati per 
  • Switch Thumb
  1. COLLOQUIO NEL SERVIZIO SOCIALE (IL)

    di KADUSHIN ALFRED Pubblicato da ASTROLABIO UBALDINI Data Pubblicazione 11-1980 € 18,00

    Verifica disponibilità
  2. TEST DEI COLORI (IL)

    di LUSCHER MAX Pubblicato da ASTROLABIO UBALDINI Data Pubblicazione 11-1978 € 15,00

    Il test dei colori è stato ideato nel 1949 dallo svizzero Max Lüscher. Ha trovato subito una larga diffusione su scala mondiale per i pregi specifici che lo contraddistinguono da altri test proiettivi: rapidità e semplicità di somministrazione, validità universale, ricchezza e completezza dei dati forniti, buona attendibilità. I settori di utilizzazione sono svariati: clinica, selezione del personale, orientamento professionale, etnologia, pedagogia. In medicina psicosomatica il Lüscher test trova senz'altro una collocazione di preminenza; è infatti in grado di segnalare le zone di tensione sia fisiologica sia psicologica anche quando non abbiano ancora raggiunto l'espressione sintomatica, permettendo così al medico e allo psicologo di formulare una diagnosi più precisa e di intervenire nel modo più idoneo. Ed è proprio nel senso della terapia che, a nostro giudizio, il test dei colori trova la sua più felice utilizzazione. Ogni psicologo che intenda impostare una psicoterapia fa ricorso a tutta una serie di tecniche e di strumenti per inquadrare il caso, comprenderne le dinamiche, scegliere il tipo di intervento opportuno. È noto che più una psicoterapia è direttiva e più l'operatore deve essere in possesso di dati che gli permettano di agire con chiarezza ed efficacia sulla personalità del paziente.

    Verifica disponibilità
  3. DUE ANALISI DEL SIGNOR Z (LE)

    di KOHUT HEINZ; PAPARO F. (CUR.) Pubblicato da ASTROLABIO UBALDINI Data Pubblicazione 2-1989 € 10,00

    Il signor Z chiede e riceve da Kohut un'analisi. A cinque anni e mezzo dalla conclusione della terapia, torna da lui chiedendo una seconda analisi: non riesce a venir fuori da una profonda sofferenza, da un costante isolamento sociale; soffre per un'intensa inclinazione alla masturbazione, accompagnata da fantasie masochistiche. Kohut l'accetta per la seconda volta, perché proprio in quel periodo ha rivoluzionato le sue concezioni teoriche e sta verificando nuove idee e nuovi metodi. Così nasce, per questa coincidenza di tempi, una spettacolare quanto unica dimostrazione dal vivo della differenza tra un trattamento basato sulla psicoanalisi classica ortodossa e un trattamento basato sulla psicologia del Sé: sul medesimo paziente e dal medesimo analista. Il cambiamento di visione teorica influenzerà in maniera decisiva la percezione da parte di Kohut del nucleo centrale della psicopatologia del signor Z e gli consentirà, "con grande beneficio del paziente, di fornirgli l'accesso a certi settori della sua personalità che non erano stati raggiunti nella prima analisi". Come si vede, si tratta di un'opera coraggiosa e assolutamente originale, che offre l'occasione di seguire passo passo, come nei classici casi clinici di Freud, il minuzioso lavoro psicoanalitico di Kohut, e al tempo stesso di riflettere sul valore euristico e terapeutico della sua nuova concezione.

    Verifica disponibilità
  4. OGNI VITA MERITA UN ROMANZO. QUANDO RACCONTARSI E' TERAPIA

    di POLSTER ERVING Pubblicato da ASTROLABIO UBALDINI Data Pubblicazione 5-1988 € 15,00

    Verifica disponibilità
  5. IO LEGATO E LA LIBERTA' (L')

    di PERROTTI NICOLA Pubblicato da ASTROLABIO UBALDINI Data Pubblicazione 4-1989 € 23,24

    Verifica disponibilità
  6. QUARTA VIA. DISCORSI E DIALOGHI SECONDO L'INSEGNAMENTO DI G. I. GURDJIEFF (LA)

    di USPENSKIJ PETR D. Pubblicato da ASTROLABIO UBALDINI Data Pubblicazione 11-1978 € 24,00

    Apparso dieci anni dopo la morte del suo autore, La quarta via è l'esposizione più completa finora pubblicata delle idee di P. D. Ouspensky. Il libro, che riporta fedelmente i suoi insegnamenti orali degli anni dal 1921 al 1946, sviluppa le idee già formulate in In Search of the Miraculous (uscito presso questa casa editrice col titolo Frammenti di un insegnamento sconosciuto) e offre una lucida spiegazione dell'aspetto pratico dell'insegnamento di G. I. Gurdjieff. Questo insegnamento indica una via di sviluppo da seguire nelle condizioni normali di vita, a differenza delle altre Vie - quella del fachiro, del monaco e dello yogi - che esigono il ritiro dal mondo. Gurdjieff aveva offerto il suo insegnamento in forma grezza ed è stato compito di Ouspensky riunirlo in un tutto sistematico; e quando Ouspeusky venne a Londra si fece dovere di trasmetterlo in conferenze e discorsi. Il primo grande libro di Ouspensky, Tertium Organum, trattava di un nuovo modo di pensare; La quarta via riguarda un nuovo modo di vivere. In questo libro le risposte alle domande su una vasta gamma di problemi sono date con caratteristica chiarezza, semplicità e sicurezza. Questo libro sarà una guida preziosa per chi cerca non una via facile ma una vera via di crescita interiore in condizioni aperte a molti uomini e molte donne di oggi.

    Verifica disponibilità
  7. ANALISI TRANSAZIONALE E PSICOTERAPIA. UN SISTEMA DI PSICHIATRIA SOCIALE E INDIVI

    di BERNE ERIC Pubblicato da ASTROLABIO UBALDINI Data Pubblicazione 11-1978 € 18,00

    Questo libro traccia le linee di un nuovo sistema unitario di psichiatria sociale e individuale introdotto di recente con notevole successo in numerosi ospedali, cliniche e istituzioni psichiatriche degli Stati Uniti. Ideato principalmente in vista della terapia di gruppo, questo approccio è impiegato ora da istituzioni e da comunità di lavoro, oltre che nella professione privata con nevrotici, psicotici, psicopatici sessuali, casi psicosomatici, e terapia degli adolescenti. La parte iniziale del programma dell'analisi transazionale consiste nel familiarizzare i pazienti singoli con la teoria sulla quale il trattamento è basato. Dopo aver raggiunto un certo grado di autoconoscenza nel corso di sedute private con l'analista, il paziente incontra per la prima volta gli altri pazienti nella terapia di gruppo, e si impegna in una serie di relazioni significative al livello personale nel corso delle quali sempre più arriva a rendersi consapevole della causa e della natura della sua malattia, preparandosi, al tempo stesso, a superarla. Berne, che è stato per 15 anni psicoanalista, ha studiato con Federn, e la sua analisi transazionale si può considerare appunto un approfondimento dell'indagine sulla psicologia fenomenologica dell'Io, di Federn ed Edoardo Weiss, in funzione di un'applicazione terapeutica a vari livelli di profondità, a seconda dei risultati da raggiungere.

    Verifica disponibilità
  8. PSICOLOGIA DEL FEMMINILE (LA)

    di NEUMANN ERICH Pubblicato da ASTROLABIO UBALDINI Data Pubblicazione 11-1978 € 10,00

    In questo volume Neumann ha raccolto, ampliato e rielaborato tre saggi centrati sulla psicologia del femminile che si integrano a vicenda e formano una trattazione d'insieme di questo specifico argomento. L'idea che guida questo lavoro è che nella coscienza occidentale predominano un sistema di valori unilaterale maschile-patriarcale e una fondamentale ignoranza della specificità e diversità della psicologia femminile; tale situazione ha contribuito in modo profondo e decisivo a determinare la crisi in cui si dibatte la nostra epoca. Risulta dunque indispensabile una rivalutazione della psicologia del femminile e una nuova comprensione del suo carattere specifico e differenziato, e ciò è indispensabile non solo alla sanità psichica del singolo individuo, ma anche al collettivo. Se il femminile vuole capire se stesso, ma anche se il mondo maschile-patriarcale malato di un'unilateralità ipertrofica vuole guarire, è necessario riscoprire quella 'diversità' della psiche femminile. La psicologia analitica ha riconosciuto che nell'inconscio dell'uomo è presente e attivo un femminile, e nella donna è presente e attivo un maschile. Per la comprensione di tutti i problemi relazionali è necessaria una psicologia del profondo del femminile che tenga conto di queste nuove conoscenze; essa renderebbe anche possibile all'uomo e alla donna una più completa comprensione di se stessi.

    Verifica disponibilità
  9. SISTEMI CHE OSSERVANO

    di FOERSTER HEINZ VON; CERUTI M. (CUR.); TELFENER U. (CUR.) Pubblicato da ASTROLABIO UBALDINI Data Pubblicazione 7-1987 € 18,00

    Heinz von Foerster è uno degli ultimi figli della Grande Vienna, dove è nato nel 1911 e ha studiato, a cavallo tra le due guerre mondiali. I suoi temi fondamentali (il problema della percezione, della conoscenza degli oggetti, della natura del linguaggio) sono quelli di filosofi come Wittgenstein (che era suo zio), o Carnap e il Circolo di Vienna (che egli frequentava da giovane studente di fisica), o anche di artisti come Musil, Schönberg o Hofmannsthal. Questo bagaglio di antica cultura von Foerster lo ha portato dentro il calderone di una nuova cultura scientifica e filosofica emergente, quella americana del dopoguerra. Appena giunto negli Stati Uniti von Foerster prende parte al seminario che segna una delle avventure intellettuali più feconde della seconda metà del secolo: le celebri Macy Conferences, un gruppo di lavoro interdisciplinare che si tenne annualmente, per cinque anni, a New York, i cui membri si chiamavano Norbert Wiener, Johann von Neumann, Gregory Bateson, Margaret Mead, Warren McCulloch, Claude Shannon. Da questa concentrazione di cervelli sono uscite le idee più ricche e produttive per la cibernetica, l'informatica, la biologia, la neuropsicologia, la psicologia, ecc. Questo libro raccoglie i testi di von Foerster in cui sono esposte le idee epistemologiche che hanno avuto il maggior impatto sulla psicoterapia moderna.

    Verifica disponibilità
  10. IO E LO SPECCHIO. NARCISISMO E SVILUPPO MENTALE NELLA PRIMA INFANZIA (L')

    di SASSANELLI GIORGIO Pubblicato da ASTROLABIO UBALDINI Data Pubblicazione 2-1989 € 9,00

    La genesi e lo strutturarsi di quella forma specificamente umana dell'organizzazione narcisistica che è la struttura idealizzante, in rapporto all'esperienza psico-sensoriale, altrettanto specificamente umana, del riflettersi del bambino nello specchio durante la fase omonima. È a partire da questa strutturazione narcisistica intrinsecamente instabile che si dipanano quelle esperienze che porteranno in primo luogo al costituirsi di un soggetto individuale e, successivamente, al configurarsi di quell'istanza unitaria e coesa che denominiamo io in contrapposizione non all'oggetto ma all'altro (non-io).

    Verifica disponibilità